05 giu 2014

Dopo i «100 motivi per amare l’Italia» Ecco (almeno) 10 motivi di vergogna


L’amore per il nostro Paese non cambia ma vicende come quella di Venezia (Mose), o di Genova (Carige) e Milano (Expo), impongono una riflessione

di Beppe Severgnini




Le paratie mobili del sistema Mose poste alla bocca di porto del Lido di Venezia durante le prime prove tecniche di movimentazione (Ansa/Merola)Le paratie mobili del sistema Mose poste alla bocca di porto del Lido di Venezia durante le prime prove tecniche di movimentazione (Ansa/Merola)
shadow
Abbiamo appena pubblicato su Corriere.it «http://www.corriere.it/foto-gallery/14_maggio_12/cento-buoni-motivi-amare-l-italia-31bd5426-da18-11e3-8b8a-dcb35a431922.shtml». Sono stati tradotti in inglese, spagnolo e francese.
Vicende come quella di Venezia (Mose), Genova (Carige), Milano (Expo) -
 tanto per restare alla cronaca di questi giorni, e restare lontani dalle paludi
romane e dai buchi neri del sud - non ci fanno cambiare idea.
Continua la lettura

Nessun commento:

Posta un commento