02 lug 2013

Disoccupazione record Ma cala tra i giovani

 http://www.tg3.rai.it/ ECONOMIA- Il tasso di disoccupazione nel nostro Paese cresce ancora e a livelli nuovamente da record. A maggio vola al 12,2%. Il tasso giovanile è sempre molto alto al 38,5 % ma in calo di 3 punti percentuali su aprile, mentre è in rialzo di 2.9 punti su base annua.
  Di Eugenia Nante 
Il tasso di disoccupazione nel nostro Paese cresce ancora e a livelli nuovamente da record. A maggio vola al 12,2% , 0,2 punti percentuali in più rispetto ad aprile e 1,8 % in più rispetto allo stesso mese del 2012. Per l'Istat, che ha diffuso i dati, è un nuovo massimo storico. Non aveva mai toccato questi valori dal 1977, 36 anni fa, da quando cioè sono incominciate le rilevazioni.

Nel dettaglio gli uomini senza lavoro sono l'11,5% della popolazione, le donne il 13,2%. Il tasso giovanile è sempre molto alto al 38,5 % ma in calo di 3 punti percentuali su aprile, mentre è in rialzo di 2.9 punti su base annua. Tra i 15 e 24 anni sono 647 mila i giovani in cerca di lavoro e rappresentano il 10,7 % della popolazione in questa fascia di età. Ancora dati Istat: a maggio di quest'anno gli occupati sono 22 milioni e 576 mila, 27 mila in meno rispetto ad aprile, senza impiego 3 milioni e 140 mila persone. 

E sale la disoccupazione anche nell'Eurozona passando, tra maggio e aprile, dal 12 % al 12,1%. Un incremento definito dall'Eurostat molto marcato rispetto al 2012. Il record di disoccupazione va alla Spagna (26,9%), segue la Grecia (26,8%) e il Portogallo (17,6%). La più virtuosa è l'Austria con il 4,7% di persone senza impiego. Anche nella zona euro migliora la disoccupazione giovanile passando dal 23,9% di aprile al 23,8% di maggio. Sale in giugno anche il costo della vita in Europa. In particolare è tornato a salire il prezzo dell'energia con un + 1,6% mentre alimentari, alcolici e tabacchi sono aumentati del 3,2 %.
- See more at: http://www.tg3.rai.it/dl/tg3/articoli/ContentItem-c81d869c-8335-432d-be2f-9f241bdde6e1.html#sthash.SDc9YC7L.dpuf

Nessun commento:

Posta un commento