08 lug 2012

BERSANI: OBIETTIVO CENTROSINISTRA, MA NON QUELLO VECCHIO


(NoveColonne ATG) Roma - L’obiettivo del Partito democratico resta costruire il centrosinistra, ma diverso da quello visto in passato: “Voglio partire da un centrosinistra di governo”, afferma il segretario del Pd Pierluigi Bersani rispondendo i giornalisti che, a margine di una conferenza programmatica del partito a Livorno, lo interpellano sul rebus alleanze, tema sempre più nel vivo del dibattito politico in questi giorni. “Voglio partire da un centrosinistra – sottolinea Bersani -, non sto facendo inciuci con nessuno.
Voglio partire da un centrosinistra ma non dal centrosinistra di una volta”. Il segretario democratico ha aggiunto: “Le alleanze sono un ‘di cui’ rispetto all'Italia. Io parto da questo: mi interessano molto, ma non le si fa prescindendo dall'idea che abbiamo di questo Paese”. In fatto di alleanze, aggiunge Bersani, non ci sono “teorie a scavalco o di proprietà transitiva per cui se ci sta uno deve starci anche l'altro finché si arriva a Grillo: no perché questo Paese c’è da governarlo”. Bersani sottolinea anche che nel nostro paese si stanno muovendo “tendenze populiste che sembrano perfino delle volte nascere a sinistra, ma finiscono sempre a destra. Questo è il punto che abbiamo davanti. Io cerco di svolgerlo, Vendola, Di Pietro dicano se è un punto o no perché da qui, per noi, non si prescinde”. Inoltre, il segretario del Pd precisa: “Monti non voglio arruolarlo, ma che è una risorsa lo vedrebbe anche un bambino”. Sulle primarie, infine, Bersani spiega: “Abbiamo detto che le faremo, non che si aprono. Abbiamo davanti il problema dell'Italia, in questo momento, quindi quando sarà il momento ne parleremo”.

Nessun commento:

Posta un commento