02 mar 2013

STEINBRUECK (SPD): IN ITALIA ELETTI DUE CLOWN/ NAPOLITANO ANNULLA L'INCONTRO

Mercoledì 27 Febbraio 2013 15:14

(NoveColonne ATG) Roma - A Berlino il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in visita ufficiale in Germania, avrebbe dovuto incontrare Peer Steinbrueck, il candidato della Spd alla cancelleria nelle elezioni che si terranno a settembre.
Avrebbe, appunto, visto che l’incontro è stato annullato perché Napolitano non ha gradito i commenti del politico tedesco alle elezioni italiane. “Inorridisco per il fatto che abbiano vinto due clown, di cui uno con un alto livello di testosterone” aveva detto l’esponente socialdemocratico, riferendosi ai risultati elettorali di Grillo e Berlusconi. “Mi pare che non ci fossero le condizioni dopo le dichiarazioni del tutto fuori luogo, o peggio, che aveva fatto” così Napolitano ha spiegato la decisione di annullare l’incontro, aggiungendo: “Quanto detto da Schaeuble (il ministro delle Finanze tedesco, ndr) sia un esempio di riserbo e rispetto”. In precedenza, fonti della Spd avevano confermato che l’incontro era stato annullato da parte italiana e a causa delle frasi pronunciate da Steinbrueck, il cui portavoce conferma allo Spiegel le dichiarazioni sulla situazione politica italiana, aggiungendo di avere “comprensione” per la decisione di Napolitano di annullare l’incontro. Le parole del candidato Spd, come rivela sempre lo Spiegel, sono state definite inopportune all’interno del partito. Martedì  Napolitano, nel colloquio con il capo dello Stato tedesco Joachim Gauck, aveva commentato l’esito elettorale usando nel contempo parole di consapevolezza per la difficoltà della situazione ma anche di ottimismo: “Una prova complicata, ma la supereremo - aveva detto il presidente della Repubblica -. Sul risultato sono sereno. Quando il popolo sovrano si esprime, il presidente deve riflettere. Bisogna cercare di avviare su un sentiero costruttivo la formazione del nuovo governo”. Nell’incontro avuto mercoledì mattina a Monaco di Baviera con esponenti della cultura e dell’intellighenzia tedeschi, Napolitano ha però espresso preoccupazione per il pericolo rappresentato dal “populismo crescente in Europa”.  Il capo dello Stato incontrerà il cancelliere Angela Merkel: intanto, dal governo tedesco nessun commento alle dichiarazioni di Steinbrueck, ma il portavoce del cancelliere, Steffen Seibert, sottolinea che Berlino “segue con grande attenzione ed interesse gli sviluppi della situazione italiana dopo le elezioni” e che Napolitano ha un “ruolo centrale” in questa fase. Nella terra di Ratzinger, Napolitano ha rivolto inoltre un “commosso e affettuoso pensiero” a Benedetto XVI, che domani lascerà il pontificato, esprimendo “ammirazione per la responsabilità mostrata dinanzi alle prove del suo magistero in un momento cruciale per la Chiesa cattolica”.

Nessun commento:

Posta un commento