02 feb 2013

Salviamo sibari: appello da sottoscrivere

Un luogo leggendario è stato distrutto dall'inerzia.  Modello di ricchezza, cultura e arte magnogreca, la città di Sibari è stata interamente coperta dal fango del fiume Crati .  Davanti a tanta sciagurata inerzia della governance locale, regionale e nazionale, la sua unica salvezza è un immediato  intervento del governo. Vi invitiamo a sottoscrivere il seguente appello:


"L'APPELLO DEGLI INTELLETTUALI - Continua ad arrivare una pioggia di adesione per l'appello “Salviamo Sibari” lanciato da un gruppo di intellettuali sul sito e sulle colonne del Quotidiano e sottoscritto da centinaia di persone da tutto il mondo. Per aderire basta inviare una mail all'indirizzo salviamosibari@finedit.com, indicando nome, cognome, attività professionale e località. Bisogna fare in fretta, però, perchè sabato si chiuderà la sottoscrizione delle firme. La petizione nella prossima settimana verrà inviata al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano".


Nessun commento:

Posta un commento